Il palio più antico del mondo. Il mestiere più antico del mondo.

14935_1521829884715804_4290732842262

Maggio a Ferrara è il periodo del Palio. “Il Palio più antico del mondo” viene sbandierato nel sito e probabilmente è anche vero ma in realtà è stato fermo per 500 anni, più o meno come il terremoto, per essere poi ripreso da Italo Balbo durante il fascismo. Poi si è interrotto nuovamente ed è stato ripreso attorno agli anni ’70. Il Palio di Ferrara non sarà mai sentito dagli abitanti locali. A parte i contradaioli, i loro amici e parenti prossimi gli altri se ne sbattono altamente i cojoni. Molti neppure sanno di che contrada sono o quali siano le contrade partecipanti al Palio. Quando io ero piccolo erano soliti quelli della contrada girare di casa in casa a chiedere una offerta. Se la litigavano con coloro che vendevano l’Unità o Lotta Continua. . Giravano alla ricerca di giovani, sia per sbandierare sfilare o correre ma per me l’unica cosa interessante in contrada era che potevo battere sul tamburo senza che nessuno ti dicesse di smettere. Più ovviamente c’era un po’ di figa. Per fare questo non era neppure importante che fosse la mia contrada ma bastava che fosse una contrada. Oggi il Palio è pompato come macchina turistica ma non ho la certezza funzioni. A fine Maggio la città data la stagione è comunque piena di turisti e non ho mai sentito di qualcuno che sia venuto espressamente a Ferrara per il Palio. Giuro. Ho sentito persone che sono venute per mostre al Palazzo dei Diamanti, per il Baloon Festival, per i Buskers Festival e pure per gli ombrelli appesi in via Mazzini ma per il Palio mai. Ma non è un problema. Magari ha solo bisogno di un poco di rodaggio anche se è il più antico del mondo. Non è pure un problema che il comune quest’anno abbia dato 120.000 euro come sponsorizzazione. Soldi pure miei visto che pago le tasse. Ma la cosa più fastidiosa che trovo è il comportamento da puttane che tengono alcune contrade nell’accaparramento dei putti e delle putte. Che sarebbero quelli e quelle che corrono. L’unica che con assoluta certezza fa un bel discorso è San Giacomo ma tutte le altre o quasi tutte si comportano da veri magnaccia alla ricerca della ultima novità, promettendo soldi, telefoni e vita eterna. Fregandosi che sono adolescenti vulnerabili e buttandoli poi nel cesso il giorno dopo la gare. Non tutte le contrade certo, non le conosco tutte per poterlo affermare con certezza. Ma per la metà abbondante posso dirlo perchè l’ho visto. Ma quello che più mi stupisce è che ancora non abbiano girato un film porno ambientato nel mondo del Palio di Ferrara. Gli ingredienti ci sono tutti. Si potrebbero fare orge etero, bi, gay, lesbo,  animal e chi più ne ha più ne metta. Si potrebbe fare un filmone. Sul Palio di Siena ne hanno fatti. Siena ci batte ahimè.  Però Ferrara è più antico.

Annunci